Le ferie e la legge del contrappasso 

Al liceo ero un’adolescente inquieta e confusa, spesso arrabbiata col mondo. I miei ricordi di allora sono pervasi da quegli stati d’animo, e non certo i più felici.

Nonostante questo é stato davvero piacevole rivedere dopo 16 anni gli ex compagni di liceo e scoprire come sono diventati. É stata una piacevole distrazione da queste ferie un po’ flop…  Continua a leggere “Le ferie e la legge del contrappasso “

Annunci

Donne e Carriera – Episodio 1.2: …e poi alla conferenza…

Episodio precedente

Cosi’ arriviamo li, i colleghi in completo. Io che mi immagino i professori di una certa età che cercano di guardare li… ma poi ci rimangono male e passano avanti.

Incontro i nostri colleghi delle vendite che mi raccontano storie incoraggianti:

– Sai appena, ti ho vista ho pensato che fossi un assistente (esistono ancora le assistenti? e vanno alle conferenze scientifiche?). Dimostri a malapena 21 anni.

Continua a leggere “Donne e Carriera – Episodio 1.2: …e poi alla conferenza…”

Donne e Carriera. Episodio 1: la conferenza 

Il primo giorno di università, entrai in in aula piena di 200 studenti uomini e solo una decina di donne. Ho capito subito che da quel momento in poi non sarei stata solo un ingegnere, ma una donna ingegnere. E la parola con la d sarebbe sempre venuta prima, per via del mio aspetto. Sono passati 10 anni da quando ho lasciato quelle aule, ma quella sensazione non é mai sparita. Continua a leggere “Donne e Carriera. Episodio 1: la conferenza “

Meditazione e Buoni Propositi

Ogni grosso cambiamento nella mia vita, cosi’ come Capodanno e i cambi di stagione sono per me tempo di buoni propositi. Adoro avere nuove idee e fare progetti ambiziosi e super ottimistici. Purtroppo possiedo l’autocontrollo di un bradipo (senza offesa per i bradipi naturalmente) e la stragrande maggioranza di questi progetti finisce dritto dritto nel dimenticatoio senza passare per il via! Continua a leggere “Meditazione e Buoni Propositi”

Punto e a capo

Non è così che immaginavo la mia vita. Di nuovo sola a trentacinque anni. Anni di convivenza non sono bastati, lui non era pronto a giocare sul serio. Devo arrendermi all’evidenza.

Da qualunque angolo la guardi, questo è il peggior fallimento della mia vita, così tanto dolore non avrei mai pensato di poterlo sopportare.

Continua a leggere “Punto e a capo”