La teoria della relatività 

E’ arrivato il maestrale.

Il refrigerio è arrivato giusto in tempo per sostenere il mio umore in timida ripresa. Ci siamo riappropriati del giardino dove, sino a ieri,  c’erano solo zanzare e lucertole.

E’ solo dopo tanti giorni di scirocco e caldo africano che si apprezza davvero il maestrale.

E’ cosi per il clima, ma anche per tante altre cose nella vita. Continua a leggere “La teoria della relatività “

Annunci

Vicini e lontani

A volte capita con dei perfetti sconosciuti. Ti presenti, inizi a parlare e ti sembra di conoscerli da una vita. Sembra facile, una passeggiata.

E poi capita che le persone che ci stanno accanto da tanto tempo, non riescono a parlare più con noi. Ci si sente estranei, lontani anni luce. E parlare non serve, alzare la voce non accorcia le distanze. Continua a leggere “Vicini e lontani”

Cambiamento

Quando il cambiamento bussa alla tua porta, a volte lo accogli come un vecchio amico. Allora cambiare è lieve, facile come cavalcare un onda di entusiasmo. Bello come un raggio di sole la mattina.

Ma a volte il cuore non ci sta’. Ignorando quel lieve bussare, spera che tutto resti com’è, il tuo piccolo nido protetto e familiare. Ma il bussare si fa sempre più forte, fino a divenire assordante. E in men che non si dica il nido é andato a fuoco. Tutto quello che puoi fare é lottare per uscire, anche se la porta é in fiamme e il fumo ti irrita i polmoni.

Non sai se una volta fuori le ferite guariranno.

Ma combatti lo stesso,

per tornare a vedere quel raggio di sole.

Le parole sono importanti: la dignità del dialetto

Imparare una nuova lingua è l’ostacolo più’ grande che ho incontrato emigrando all’estero. Sono arrivata in Svizzera completamente digiuna di tedesco. Sapevo solo contare sino a cinque: queste le parole che mio nonno insegno’ a mia madre di rientro da un periodo di lavoro in una miniera tedesca.

Potete capire il mio sconcerto, quando dopo tante ore di corsi e studio del tedesco, mi accorgo che i miei sforzi sono vani! Continua a leggere “Le parole sono importanti: la dignità del dialetto”